Una giornata a Bologna: cosa vedere e dove pranzare

In una domenica soleggiata e senza idee ti consiglio di dedicarti alla città di Bologna: grandi piazze, molti negozi, cibo buono.

A Bologna spesso vengono ospitate grandi mostre di grandi artisti mondiali, infatti nel 2000 è stata definita “capitale europea della cultura” e credo che in queste occasioni sia un buon momento per scoprirla.

Bologna ha diversi soprannomi: la Dotta per la sua grande sede universitaria (una delle più antiche), la Rossa per il colore dei tetti, dei palazzi e delle case, la Grassa per il gustoso patrimonio culinario.

Ma ha tantissime altre peculiarità, ecco qui sotto una lista di posti da scoprire a Bologna.

palazzo con loggiato e finestre a specchio ad arco
statua di bronzo sopra ad una fontana con palazzi sullo sfondo
palazzo di pietra con torre e orologio con cielo azzurro e nuvole bianche

Cosa vedere a Bologna

1- Piazza Maggiore o Piazza Grande: la piazza principale dove si affaccia il Palazzo del Podestà;

2- La Basilica di San Petronio e la sua terrazza panoramica: la quarta basilica più grande d'Italia che domina Piazza Maggiore;

3- La Fontana del Nettuno: nell'omonima piazza, con la famosa statua di Nettuno che regge il suo tridente;

4- Sala Borsa: inaugurata nel 2001 come spazio culturale e biblioteca, all'interno del Palazzo d'Accursio;

5- Via D’Azeglio e la Casa di Lucio Dalla: hai prsente la fotografia che bazzica su Instagram dove una via di Bologna è illuminata da alcune scritte che citano una canzone di Cremonini? Ecco, quella è Via D'Azeglio! Attraverso questa strada arriverai alla casa di Lucio Dalla;

6- Il Parco della Montagnola e Via Indipendenza: tramite la lunga via dello shopping della città potrai recarti in questo parco romantico;

7- La Torre degli asinelli e la Garisenda: due dei simboli di Bologna. E' possibile salire sulla prima per ammirare il panorama sulla città, ma attenzione se ancora non hai preso la laurea NON SALIRE perchè la tradizone vuole che porti sfortuna!;

8- Il Mercato Antico e il Mercato delle erbe: il primo caratterizzato da attività artigianali che richiamano la tradizione, il secondo è un mercato coperto dove si trovano frutta, verdura e prodotti freschi di gastronomia. Qui puoi anche fermarti per assaggiare o mangiare qualcosa!;

9- La Finestrella di Via Piella e il Canale delle Moline: la famosa finestra che si affaccia sul canale, viene chiamata "la piccola Venezia";

10- I Portici di San Luca: ossia la via di portici più lunga al mondo. Il cammino parte dall'Arco Bonaccorsi e conduce al Santuario di San Luca, meta di pellegrinaggio;

11- I Giardini Margherita: il parco pubblico più esteso della città;

12- L’Archiginnasio: sede dell'antica Università di Bologna che ora ospita la Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio. Qui potrai osservare il più vasto complesso araldico murale del mondo che, a mio parere, ricorda molto quello del Palazzo Bo di Padova.

Dove mangiare a Bologna

-Sfarinà: per una piadina tipica romagnola, ma anche taglieri e insalate;

-Tigelleria Tigellino: diversi menù di tigelle, per chi ama la carne e per chi preferisce i gusti vegetariani.

torri di pietra con sfondo cielo con nuvole e cavi elettrici
palazzo di pietra con torrione e fontana con statua davanti, persone che camminano
facciata di una chiesa metà di mattoni e metà in marmo colorato rosa e bianco
bologna 6
bologna 7
bologna 8