Monastero degli Olivetani: cammino nei Colli Euganei

Se cerchi un sentiero medio facile nei Colli Euganei, ma anche panoramico e adatto ai bambini allora questo è il cammino che fa al caso tuo.

I Colli Euganei sono un miscuglio di sentieri e cammini, alcuni poco noti o poco segnalati, invece il cammino che porta al Monastero degli Olivetani (sentiero numero 4 dei Colli Euganei) è ben segnalato, da cartelli appositi, dall’inizio alla fine del percorso.

Quello che ti propongo è un giro ad anello che inizia e finisce a Casa Marina, Centro Visite e Laboratorio di Educazione Ambientale, lo stesso punto di partenza di un altro sentiero di cui già avevo scritto, il Sentiero dei Maronari (da fare assolutamente in autunno!).

partenza da casa marina per giro ad anello sui colli euganei per il monastero degli olivetani
sentiero degli olivetani nella natura dei colli euganei sulla sommità del onte venda uno dei più alti
anfiteatro del venda dove si tengono concerti e musica all'aperto al tramonto

Si parte da Casa Marina, dove trovi un parcheggio per lasciare la macchina, ci si avvia a piedi verso la strada asfaltata che prosegue sul Monte Venda, lungo una staccionata di legno. Mentre per intraprendere il Sentiero dei Maronari si prosegue lungo la strada fino ad un cancello, per il Monastero degli Olivetani troverai prima un cartello che indica la salita verso destra, rispetto alla strada principale. Prendi la strada di sassi e immergiti nel bosco silenzioso.

Compiere questo percorso di prima mattina regala dei momenti di grande pace e silenzio perché il trekking che porta al Monastero degli Olivetani si sviluppa tutto all’ombra di grandi alberi e di una ricca vegetazione profumata. Lungo la prima salita alla tua sinistra troverai l’Anfiteatro del Venda, luogo in cui vengono organizzati eventi e feste musicali durante l’estate, spesso davanti ad un bel tramonto.

Segui sempre i cartelli in direzione Olivetani fino ad arrivare ad un bivio: proseguendo sul sentiero davanti a te compirai un cammino più semplice, prima in piano e poi in salita, di circa 30 minuti (nel cartello troverai scritto 1 ora e 20 minuti, a mio avviso poco veritiero); invece salendo sul monte alla tua sinistra affronterai un percorso in buona salita, quindi più difficoltoso, di circa 20 minuti.

seguendo i cartelli in direzione olivetani nel percorso ben segnalato del monte venda
monastero degli olivetani sul monte venda percorso facile e panoramico
panorama dal monastero degli olivetani fino alla laguna di venezia in una giornata di sole

Noi abbiamo scelto di percorrere quello più semplice e tranquillo (ma più lungo) che nell’ultima rampa di salita si unisce a quello più breve, tramite alcune scalette, per arrivare immediatamente al Monastero degli Olivetani.

Qui troverai un cancello chiuso, ma si può aprire il cancelletto a destra per i pedoni ed entrare agli Olivetani, scorgendo subito sulla sinistra un panorama meraviglioso sui Colli Euganei. In una bella giornata di sole, come è successo a noi, potrai vedere in lontananza anche la Laguna di Venezia. Invece proprio davanti a te scorgerai il Monte Rua con il suo Eremo Camaldolese in tutta la sua possenza.

Potrai scoprire i ruderi del Monastero degli Olivetani, testimonianza della presenza dell’antico monachesimo nei Colli Euganei, in parte recentemente restaurato, per permettere le funzioni religiose il venerdì mattina. Girando intorno al Monastero, dalla parte in cui si ammira il panorama troverai alcune finestre di pietra, dalle quali ho scattato una delle foto qui sotto. Che spettacolo!

Il grande scrittore Percy B. Shelley, da questa meravigliosa balconata naturale all’alba, scrisse dei Colli Euganei come “isole fiorite” che danno conforto all’anima “nel mare della vasta angoscia”. Come dargli torto, una delle cose che più amo dei Colli Euganei sono gli infiniti panorami dai quali osservare il mondo che ci circonda.

testimonianza dell'antico monachesimo nei colli euganei sul monte venda al monastero degli olivetani
monastero degli olivetani con vista panoramica sui colli euganei
monastero degli olivetani recentemente restaurato per le funzioni religiose del venerdì mattina
bivio lungo il percorso per gli olivetani segnalato da cartelli appositi posti lungo tutto il sentiero numero 4 dei colli euganei
panorama sulla sinistra appena si arriva agli olivetani tramite il cancelletto per i pedoni

Dopo aver apprezzato il panorama e cercato di indovinare i nomi degli altri colli e dei paesi sottostanti, si riprende la via del ritorno. Si raggiunge la scala dove, poco prima dell’arrivo, avevi incrociato il percorso breve per gli Olivetani. Si intraprende proprio quest’ultimo (che in salita sarebbe stato più difficile) e con una discesa ripida si arriva al punto di partenza, sempre seguendo i cartelli verso Casa Marina. Bisogna fare attenzione lungo la discesa perchè si rischia di scivolare, quindi se non hai buona stabilità e piede fermo ti consiglio di ripercorrere a ritroso il sentiero di andata.

Se non sei stanco di camminare, a pochi minuti a piedi, puoi raggiungere il Sentiero dei Maronari per scoprire uno dei sentieri più famosi dei Colli Euganei (e dei più facili perchè percorribile da tutti, anche dalle persone diversamente abili).

Abbiamo notato che questo cammino dei Colli Euganei è possibile compierlo anche in MTB. Da qui inoltre puoi completare il Sentiero G.G. Lorenzoni oppure raggiungere il percorso dell’Alta Via numero 1 dei Colli Euganei.

Per qualsiasi informazione puoi contattarmi oppure seguirmi sulla mia pagina Instagram @ericazetatravel, dove troverai altri spunti utili per le tue giornate nei Colli Euganei, in Veneto e in Italia.

Buon cammino!