Bratislava in un giorno: cosa vedere e dove mangiare

La città di Bratislava è poco conosciuta e poco scelta come capitale europea da visitare, ma è un luogo facilmente raggiungibile provenendo da altre città molto più frequentate come Praga, Vienna e Budapest.

La possibilità di raggiungere Bratislava in treno o in autobus da una di queste città è un’opportunità da non perdere se desideri visitare una delle capitali menzionate e se hai diversi giorni a disposizione.

Ecco perché in questo articolo voglio approfondire la mia FAST GUIDE su Bratislava di cui ho parlato in un post nel mio profilo Instagram.

ANDIAMO!

Ho scelto di visitare Bratislava in un giorno durante il mio viaggio a Vienna, per la vicinanza tra le due città e per la facilità di connessione tra le due con i mezzi di trasporto. Infatti ho raggiunto la meta con un viaggio di circa un’ora via treno, partendo dalla Hauptbahnhof di Vienna (che fa parte delle fermate della linea rossa della metro viennese).

Ho raggiunto il centro città a piedi (circa venti minuti di camminata) anche se la giornata non era delle migliori, ma in questo modo mi sono goduta le vie più sconosciute fuori dal centro città.

ponte di ingresso alla città con vista sul campanile della chiesa e palazzi gialli in stile gotico
cappuccino caldo con schiuma e brownies al cioccolato su un tavolo di legno di un bar
piazza principale della città con palazzi colorati e decorati e tetti rossi fontana bianca al centro

Nella mia passeggiata fino al centro ho incontrato una cancellata preziosa e ho capito che al suo interno si trova il Palazzo Grassalkovich, ossia la residenza del Presidente della Slovacchia, prima ancora centro musicale frequentato dalla nobiltà slovacca e ungherese. Il Palazzo si trova in Hodžovo Namestie famosa per la Fontana della Pace.

Il Palazzo è chiuso al pubblico se non nel suo open-day (a giugno di ogni anno) quindi l’ho apprezzato dall’esterno e poi ho proseguito la mia camminata fino alla Porta di San Michele, che è quella che permette l’accesso alla città.

La giornata non era cominciata bene, il meteo non era dalla mia parte e minacciava pioggia. Devo dire che anche qui come a Vienna il vento non mi ha dato tregua! Ho sorpassato la Porta di San Michele e la prima impressione che ho avuto della città è stata quella di un borgo stregato: complice il meteo, la città semideserta di prima mattina, il silenzio quasi spettrale e il campanile della Chiesa che svettava nel suo stile gotico...brrr!

Devo dire che ho subito deciso di riscaldarmi dentro uno Starbucks, quello si trova sempre e consola ogni tristezza. Un Cappuccino caldo, un brownie al cioccolato e via!

negozio di giocattoli e calamite con mongolfiere giganti per bambini e adulti pieno di cartoline e colori
palazzi colorati a schiera a sinistra in contrasto con il palazzo lavorato bianco a destra, cielo azzurro
statua di bronzo che sbuca da un tombino per terra davanti ad un negozio con la porta di legno

Uscita da Starbucks mi sono ritrovata nella Piazza principale di Bratislava, Hlavné Náměstíe, alla quale si arriva solamente a piedi perchè il centro storico della città è interamente zona pedonale. I primi negozi stavano aprendo le serrande e così ho deciso di fiondarmi a comprare subito una calamita della città, quella non manca mai.

Nella Piazza trovi alcune delle attrazioni principali di Bratislava: il Vecchio Municipio con il Museo della Città, la Fontana del Roland, la Chiesa dell’Annunciazione, la Chiesa Gesuita e la statua di Schöne Náci, un personaggio di epoca passata che rallegrava i passanti e che sostava proprio nel punto in cui hanno eretto la statua.

Da questo momento in poi ho deciso di lasciare da parte la mappa e perdermi tra le vie della città, ho passeggiato in lungo e in largo fino a scovare una vietta che poteva portarmi fino alla collina del Castello di Bratislava. Da lassù dicono ci sia una vista stupenda e con qualche raggio di sole che pian piano è sbucato tra le nuvole me la sono goduta di più.

Il panorama è davvero magnifico e da amante dei panorami ti consiglio di non perdertelo.

ragazza sul lato sinistro che osserva il panorama della città dall'alto con tetti rossi
castello della città con mura bianche e tetto rosso, presenti all'ingresso delle statue bianche con lance oro
panorama dallìalto sul ponte della città con torre di comando, cielo azzurro con nuvole bianche e raggi del sole

Di nuovo sono scesa fino al centro storico e ho deciso di fermarmi a pranzare in un posto davvero carino, il Five Points Bistro, ottimo per una colazione calda, un brunch veloce o un hamburger gustoso. Io ho optato per un bagel di avocado e salmone con spinacino e pomodorini, delizioso. Ah dimenticavo, l’acqua naturale è compresa nel prezzo! Consigliatissimo.

Dopo essermi scaldata sono ripartita alla ricerca di quella che viene chiamata la Chiesa Blu (per il suo colore), ossia la Chiesa di Santa Elisabetta nella Città Vecchia, che purtroppo era chiusa. Ma credo sia una delle chiese più particolari e iconiche che io abbia mai visto, perfettamente in stile Art Nouveau. Davvero impossibile dimenticarsene!

Con questa ultima attrazione speciale ho chiuso la mia visita di Bratislava in un giorno e mi sono dedicata alla scoperta di altre piccole vie e negozietti della città. Sono poi ritornata a Vienna in treno per godermi il tramonto da lì.

Bratislava è davvero piccola ma tranquilla, sicura e pulita. Impiegherai una sola giornata per visitarla per questo sconsiglio di alloggiare direttamente in città ma, come ho scritto inizialmente, di raggiungerla da altre capitali europee. In questo modo potrai spuntare dalla tua lista un’altra capitale che in altre occasioni difficilmente sceglieresti di visitare.

Rimane solo che augurarti buon viaggio e fammi sapere se andrai a visitare Bratislava in un giorno!

panino e insalata per pranzo con bottiglia di acqua naturale e un vaso di fiori su un tavolino in un bar
chiesa blu e bianca in stile art nouveau con cielo azzurro e nuvole bianche, in primo piano il grande campanile
palazzi della città al centro una piazzetta con panchine per sedersi e nel retro il campanile che svetta in stile gotico