La Bottega Sfusa: sfuso, bio e chilometro zero

Sono rimasta affascinata da questo luogo e dalla sua proprietaria fin dal primo momento, ho sempre visto in Laura una semplicità e un’autenticità che pochi hanno. La Bottega Sfusa è una realtà meravigliosa e necessaria a Padova come in ogni altra città.

La prima volta che ho acquistato sfuso in Bottega è stato nel 2019 e ho trovato la mia spesa non solo sostenibile a livello ambientale ma anche arricchente a livello personale. La spesa sfusa la definisco una vera e propria esperienza che ognuno di noi ha la possibilità di compiere per comprendere tutto ciò che Laura ci spiegherà grazie all’intervista qui sotto.

Ti invito a leggerla e a farti ispirare da un mondo ricco di virtù.

Laura, raccontaci chi sei, cosa fai e quali sono le tue passioni.

Sono Laura, ho 34 anni e da cinque anni ho aperto "La Bottega Sfusa" nella città in cui sono nata e cresciuta, Padova. Ho origini tanto padovane quanto siciliane. Sono Mamma di Matilde, di due anni e mezzo, e amo trascorrere più tempo possibile all'aperto.

Sono sempre stata una persona sportiva e molto attiva, ad oggi con gli impegni di mamma imprenditrice cerco di non trascurare questa parte importante di me. Infatti pratico Ashtanga Yoga, amo camminare e utilizzo spessissimo la bici per gli spostamenti quotidiani.

Sono una persona semplice e mi definisco sempre “perfettamente imperfetta”.

bancone di legno di un negozio con barattoli colmi di dolcetti e tenda color ocra

Da dove è nata l’idea de “La Bottega Sfusa”?

La Bottega è letteralmente un'estensione di me, è frutto di un percorso che ha dato origine al mio attuale stile di vita. Negli ultimi dieci anni il mio modo di pensare, acquistare, mangiare, lavorare è cambiato tantissimo, talmente tanto da avermi portato a mettere in discussione tutto ciò che mi circondava.

“LESS IS MORE” è una frase di Paola Maugeri che mi ha cambiata nettamente. Era il 2012 e uno dei suoi primi libri, "La mia Vita Ad Impatto Zero", ha toccato corde che in quel periodo avevano bisogno di essere smosse. Lei e altre persone speciali che ho incontrato in quel momento mi hanno dato la forza di uscire da una comfort zone che riguarda la società intera (mi riferisco a quelle convenzioni e abitudini sociali alimentari e non): stavo pian piano scoprendo me stessa.

Stavo affrontando un forte periodo di stress e mi sono ritrovata in un lavoro che non mi apparteneva (per il quale avevo studiato e faticato moltissimo) e che ho lasciato nonostante un contratto indeterminato alle porte.

Quello è stato un momento di grandi scelte: oltre al mio licenziamento ho smesso di mangiare carne e ho vissuto e affrontato le mie intolleranze alimentari (al glutine e al latte). Tutte queste novità sono state una grande opportunità personale, soprattutto per imparare a nutrirmi come era giusto per me e come sentivo fosse giusto per me. Ciò che magicamente fa bene al mio corpo e alla mia mente, fa bene anche al nostro Universo, alla nostra Terra. Mi sono innamorata di questa riscoperta connessione tra il corpo umano e il corpo terrestre.

Sono passata dall' essere una consumatrice distratta all'essere una consum-attrice!

Dopo il mio licenziamento ho ripreso in mano la mia vita partendo da tutto questo, perchè sentivo che non mi bastava più comprare bio e di stagione, volevo andare oltre e cominciare a rimuovere anche tutto ciò che a livello di alimentazione e consumo poteva non servire: il packaging dei vari prodotti.

“La Bottega Sfusa” è stata inaugurata il 23 aprile 2016 con 200 prodotti sfusi, oggi dopo cinque anni superiamo i 500 prodotti. Questa per me è stata una crescita personale e professionale enorme.

bancone di legno chiaro e bianco con barattoli per spesa sfusa e scaffalature di legno
scaffalature di legno e dispenser per la spesa sfusa con cibi per la colazione
scaffalature di legno ricche di cibo e frigo bianco illuminato dentro ad un negozio per la spesa sfusa

Quanto ti ha aiutata a crescere e a migliorare il tuo progetto?

Tantissimo!

La Bottega è stata fin da subito un'opportunità per me e per la mia famiglia per costruire lo stile di vita che desideravamo. Ed è stata fin da subito un'opportunità che ho scelto di condividere con la comunità.

Grazie alla condivisione e grazie al mio negozio ho incontrato artigiani meravigliosi, ma anche storie e persone nuove. Ho imparato (con fatica) ad essere una piccola imprenditrice italiana, una mamma imprenditrice! Tutto ciò che viviamo entra in Bottega. Il viaggio è ancora molto lungo ma abbiamo collezionato tante e grandi soddisfazioni.

In questi cinque anni siamo cresciuti ed è cresciuto il nostro approccio ambientale, abbiamo fatto passi avanti dal punto di vista alimentare ma anche sociale, soprattutto per quanto riguarda il motto “REUSE, RECYCLE, REDUCE”. Abbiamo suggerito alla comunità nuovi metodi per rispondere a questi bisogni, nostri e appunto del pianeta.

Cosa significa fare una spesa sfusa?

Fare una spesa sfusa è semplice.

E’ possibile venire qui in bottega a fare la spesa portando i propri barattoli, sacchetti e contenitori o eventualmente utilizzare i nostri sacchettini di carta.

E' possibile scegliere il quantitativo desiderato in base al peso, alle porzioni e soprattutto alle necessità!

Questo ci permette di acquistare solo il necessario e di conseguenza risparmiare, sia in termini economici che in termini di quantità di cibo. Oltre al fatto che permette di puntare molto sulla varietà e non sulla quantità dei packaging già preconfezionati: questo aiuta molto nel provare e assaggiare un alimento quando non lo si conosce. In poche parole, fare una spesa sfusa riduce gli sprechi notevolmente!

Qual è il messaggio rivoluzionario che vuoi lanciare ogni giorno con il tuo progetto?

Quello che voglio trasmettere è che ognuno può fare la sua parte.

Nel bel mezzo di una società altamente consumistica, egoista e senza più un briciolo di empatia ognuno di noi può fare le cose diversamente. E' importante porsi alcune domande e imparare ad accogliere una spesa con dei ritmi più umani.

I supermercati ci hanno troppo abituati all'horror vacui, al tutto e sempre e al fare la spesa solo in un posto. Ma non è assolutamente così. La natura e l'uomo hanno dei ritmi, gli animali hanno un cuore, la Terra ha bisogno di respirare.

Quello che ci tengo a dire è che La Bottega è per tutti, per tutti coloro che amano le cose sane e sfiziose. Per coloro che si fanno domande ma non ricercano perfezione. La Bottega può essere un punto di partenza per conoscere qualcosa di nuovo.

Hai da poco ampliato il tuo negozio e ora hai una scelta più ampia di prodotti. Ci consigli 5 prodotti per cominciare ad avere una vita più sostenibile?

Sono solo alcuni dei tanti semplici prodotti che possono farci fare i primi passi verso una quotidianità più green:

  • cereali e legumi sfusi

  • detersivi alla spina

  • frutta e verdura di stagione

  • le saponette al taglio

Consiglio anche i prodotti da non perdere in Bottega:

  • i biscotti artigianali

  • le granole fatte in forno a legna

  • i tè e le tisane sfuse

  • la pasta di ogni genere e colore

bancone di un negozio di spesa sfusa con frutta fresca e dispenser per il miele biologico
scaffalature di legno in un negozio di spesa sfusa con dispenser per detersivi sfusi e biologici ecosostenibili

Ora Laura quali sono i tuoi prossimi obiettivi e sogni?

Abbiamo da poco ampliato il negozio rimanendo all’interno del nostro quartiere, questo è un grande obiettivo raggiunto. Ora la priorità è lavorare bene per affrontare al meglio il periodo difficile che stiamo vivendo ma soprattutto continuare il nostro lavoro di sensibilizzazione, portando sempre più persone a provare l'esperienza di una spesa più semplice!

Lascio qui sotto i CONTATTI utili:

IG: @labottegasfusa

Sito: www.labottegasfusa.it

Shop: Via Francesco Severi 29, 35126 Quartiere S. Rita (Zona Facciolati), Padova

Ci tengo inoltre a precisare che le foto qui presenti sono state scattate da Alessandro Failla.